Su La Nuova Sardegna parlano gli iscritti al circuito

“Grazie allo scambio in Sardex ho potuto fare dei lavori che in una situazione normale non mi sarebbero stati affidati…”

SASSARI. Dall’olio alla pubblicità sul battello: poteri del Sardex. L’olio extravergine, racchiuso in eleganti bottiglie da 25, 50 e 75 centilitri, è finito sugli scaffali di un bel negozio. Il suo marchio, invece, ha gironzolato tra le isole dell’arcipelago della Maddalena, davanti gli occhi di turisti in gita a bordo di un battello. Amedeo Cherchi, 45 anni, imprenditore sassarese, titolare dell’omonimo oleificio, ha pensato che fosse una buona idea per promuovere il suo prodotto, di qualità alta e prezzo direttamente proporzionale. Amedeo Cherchi ha aderito al circuito Sardex circa tre anni fa: «Per me è importante soprattutto fare conoscere il marchio, attraverso il circuito ho questa possibilità. Sardex è un’idea vincente e in espansione, tra poco partirà un gemellaggio con altre regioni italiane: in cantiere c’è il progetto di aprire un negozio con prodotti tipici, e di nicchia, come il mio. L’olio che produco si rivolge a un certo target di acquirenti, con Sardex ho la possibilità di raggiungerli e contattarli».

Anche Claudio Casti, 55 anni di Domusnovas, titolare della ditta che porta il suo nome, specializzata nelle creazioni artigianali in legno (come armadi, porte, camere su misura) ha fiducia nel circuito. Perché sinora, nonostante ammetta «di non averne sfruttato le potenzialità sino in fondo», gli ha regalato grandi soddisfazioni. «I miei principali concorrenti non sono gli altri artigiani e falegnami, ma i prodotti pronti che arrivano da fuori: sono di qualità inferiore ma costano di meno, per questo attirano i clienti. Grazie allo scambio in Sardex, io ho potuto fare dei lavori che in una situazione normale non mi sarebbero stati affidati: qui a Domusnovas, a Serramanna, ad Assemini e anche ad Orosei. È successo perché sono entrato a fare parte di un circuito di scambio all’interno del quale altri si trovano nella tua stessa condizione: scarsa liquidità e concorrenza agguerrita. Con il credito di Sardex ottenuto dai lavori che ho eseguito – racconta Casti – ho cambiato i pneumatici del camioncino, ho incaricato uno studio grafico di realizzare il sito web della mia azienda e mi sono anche concesso qualche giorno di vacanza in hotel a Orosei. E per affrontare queste spese non ho intaccato i miei liquidi: gli euro sono rimasti in banca o sono serviti per affrontare altre spese»(si. sa.)

INSERITO IN:

Tag:

I commenti sono chiusi.

Ultime Recensioni